Home  
  
  
    Superare la paura dell'acqua
Cerca

Viaggi e vacanze con i bambini
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Mio figlio ha paura dell'acqua

Le vacanze si avvicinano e con loro l'allegria dei bagni e dei giochi sulla spiaggia: si sguazza, ci si spruzza, si corre, si salta, si fanno mille scoperte… La spiaggia, spesso apprezzata dai più piccoli, può tuttavia rappresentare un nuovo ambiente sconcertante per tuo figlio: il mare è vasto, pericoloso e, in più, fa molto rumore. La sua reazione, quindi, può essere ambivalente: o lo ama o lo odia. Perché? Come trasformare il tuo gatto fobico dell'acqua in un vecchio lupo di mare?

Superare la paura dell'acqua
© Getty Images

L'acqua è un elemento che tuo figlio conosce bene: ci ha passato i nove mesi che hanno preceduto la sua nascita, quando era al calduccio nel ventre materno. L'acqua produce sensazioni piacevoli sulla pelle che, nella migliore delle ipotesi, lo rassicurano. Il primo contatto del bambino con l'acqua è quindi fonte di un piacere intenso: te ne accorgerai molto presto, fin dal suo primo bagnetto.

Eppure, arrivato in spiaggia, il piccolo sembra detestarla. Viene assalito dal panico, amplificato dal rumore del mare e da ciò che gli accade intorno: l'andirivieni delle onde, le urla dei bambini, la preoccupazione dei genitori. Perché? Difficile da spiegare. È possibile che la causa di questo rifiuto abbia origine da un'esperienza dolorosa: è sufficiente un solo ricordo spiacevole per creare un ostacolo che il bambino non riesce a superare.

Aiuta il piccolo ad abituarsi

Soprattutto, non forzare il piccolo a buttarsi in acqua. Dedicagli quindi del tempo in modo che poco alla volta possa riconciliarsi con questo elemento: gioca con lui al pallone in riva al mare, riempi e svuota i secchielli, canta insieme a lui le filastrocche che conosce bene… Senza neppure accorgersene, il piccolo inizierà a familiarizzare con il mare e a entrarci con naturalezza, con i suoi tempi.

Parlagli di ciò che sente. È il freddo a infastidirlo? Nel qual caso, sistemalo in una piccola pozza d'acqua che si è formata sulla spiaggia o in una piscina gonfiabile che avrai riempito d'acqua di mare insieme a lui.

Il sale gli secca la pelle e gli provoca sensazioni di bruciore? In questo caso, fai attenzione a scegliere una spiaggia attrezzata dove potrà farsi una doccia quando ne ha bisogno o porta con te una bottiglia d'acqua per sciacquarlo dopo il bagno in mare.

Indipendentemente dal problema di cui si lamenta tuo figlio, la scoperta dell'acqua deve passare attraverso il gioco, lo scambio ludico e il piacere.

Ayla Seugon

Commenta
19/08/2016
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto