Home  
  
  
    Bimbi in viaggio
Cerca

Viaggi e vacanze con i bambini
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Bimbi in viaggio

Posso prendere l'aereo con un neonato? Il passeggino è ammesso sui treni? In auto fino a che età devo utilizzare il seggiolino? Queste sono soltanto alcune delle domande più frequenti che un genitore si pone prima di intraprendere un viaggio con i propri figli.

Bimbi in viaggio
© Getty Images

Cerchiamo di capire insieme quali sono le principali normative che regolamentano il viaggio dei bambini sui principali mezzi di trasporto.

Viaggiare in aereo con i bambini

La prima cosa da verificare per viaggiare in aereo con i bambini è quella di essere in regola con i documenti.

Le compagnie aeree suddividono i bambini in due categorie: Infant e Child. La prima si rivolge ai bambini fino ai due anni di età e spesso prevede il pagamento delle sole tasse aeroportuali. In questo caso il bambino non ha diritto al posto a sedere ma deve essere tenuto in braccio da uno dei due genitori. Per le lunghe tratte le compagnie aeree mettono a disposizione alcuni seggiolini speciali da agganciare al sedile di fronte, che devono però essere prenotati al momento dell'acquisto del biglietto.

La categoria Child invece si riferisce a tutti i bambini dai 2 ai 12 anni e prevede l'assegnazione del posto a sedere ad una tariffa ridotta (solitamente del 50% rispetto al prezzo del biglietto per gli adulti). Attenzione però ai voli charter, che spesso richiedono il pagamento della tariffa intera anche per i Child. Entrambe le categorie hanno diritto ad un bagaglio a mano che non superi i 10 Kg e per gli Infant è possibile imbarcare al suo interno pappe, omogeneizzati, latte in polvere ed altri alimenti.

Il passeggino può solitamente essere imbarcato gratuitamente insieme alle valigie, ma deve essere di quelli richiudibili e non deve superare un certo peso. Durante il volo è possibile richiedere agli assistenti di poter riscaldare il biberon o cambiare il bambino. Per evitare cattive sorprese una volta in viaggio o al momento del check-in, è consigliabile consultare sempre la compagnia aerea prima della partenza.

Viaggiare in auto con i bambini

Le normative del codice della strada che regolamentano il viaggio in auto dei bambini sono molto severe. Ogni trasgressione viene infatti severamente punita con multe e decurtazione di punti sulla patente. I bambini fino ai 12 anni (o comunque con una altezza inferiore al metro e mezzo) devono viaggiare sempre con l'apposito seggiolino.

I seggiolini si dividono in 5 gruppi principali ed ognuno si riferisce ad una età e ad un peso specifico. E' importante che ogni bambino abbia a disposizione il seggiolino adatto alle sue caratteristiche che, in caso di incidente, rappresenta la forma migliore di protezione. Il seggiolino deve essere agganciato ai sedili dell'auto (ove previsto) e le cinture di sicurezza devono essere sempre allacciate.

E' possibile utilizzare specifici riduttori per le cinture specifici per i bambini, per evitare che la cintura possa dar loro troppo fastidio all'altezza del collo. I bambini devono viaggiare esclusivamente sui seggiolini posteriori, se questo non fosse possibile è fondamentale ricordarsi di disattivare l'air-bag a lato passeggero che, scoppiando, potrebbe provocare seri danni da ustione sul viso ed agli occhi del bambino. Durante i viaggi lunghi è consigliabile effettuare almeno una sosta ogni due ore, per permettere ai bambini di sgranchirsi le gambe o prendere una boccata d'aria.

Esistono in commercio tutta una serie di prodotti pensati per migliorare il viaggio in auto dei bambini: cuscini per il collo, tavolini per disegnare, monitor e lettori dvd portatili etc. Prima di acquistare prodotti di intrattenimento, assicuratevi che i vostri bambini non soffrano di mal d'auto. 

Viaggiare in camper con i bambini

Le normative vigenti per il trasporto dei bambini in camper sono le stesse previste dal codice della strada per i viaggi in auto. Il seggiolino è obbligatorio fino ai 12 anni e deve essere ben fissato sui sedili del divanetto adibito al trasporto dei passeggeri. I bambini, così come gli adulti, non possono in alcun modo restare in piedi o sui letti del camper durante il viaggio ma hanno l'obbligo di restare seduti e con le cinture allacciate. Se prevedete di noleggiare un camper, assicuratevi che ci sia la possibilità di trovare a bordo i seggiolini del gruppo adatto ai vostri bambini. Se questo non fosse possibile dovrete portarli voi ed assicurarli ai sedili.

Viaggiare in nave con i bambini

Il viaggio in nave può essere inteso sia come spostamento (con traghetti) o come vera e propria vacanza (crociera). Per quanto riguarda i traghetti, solitamente i bambini beneficiano di biglietti gratuiti fino ad una certa età e di una tariffa ridotta almeno fino ai 12 anni. Ogni compagnia però applica tariffe differenti ed è bene controllare le diverse opzioni possibili al momento della prenotazione.

Le crociere invece offrono spesso biglietti gratuiti per i bambini ed i ragazzi fino ai 18 anni, ma non sempre in alta stagione. Al momento della scelta del viaggio vi saranno date tutte le informazioni in merito ai costi. A bordo della nave è importante non lasciare mai i bambini da soli nelle parti esterne. I parapetti spesso sono facilmente raggiungibili ed i bambini potrebbero tentare di arrampicarsi per vedere l'acqua sottostante, con il rischio di cadere in mare.

Alcuni traghetti e tutte le crociere prevedono delle aree interamente dedicate ai bambini, dove è possibile affidarli al personale di bordo che li intratterrà con giochi ed attività. Mentre sulle navi da crociera sono a disposizione vere e proprie aree nursery e pappa, sui traghetti occorre chiedere al personale di bordo dove poter riscaldare le pappe o il latte e dove poter trovare i bagni con il fasciatoio.

Viaggiare in treno con i bambini

Il viaggio in treno è spesso uno dei preferiti dai bambini: nessuno dei genitori è impegnato alla guida ed è possibile godersi il viaggio tutti insieme. Le Ferrovie dello Stato prevedono che tutti i bambini fino ai 4 anni possano viaggiare gratuitamente sui treni, ma senza il diritto al posto a sedere. Se il treno è pieno dovranno infatti viaggiare in braccio al genitore e lasciare il posto ai viaggiatori con biglietto.

Il passeggino può essere portato a bordo soltanto chiuso, non è possibile lasciare il bambino sul passeggino durante il viaggio. Per i neonati è quindi consigliabile di portare con se l'ovetto o un seggiolino su cui poter posizionare il bambino. Dopo i 4 anni, e fino ai 12, è prevista una tariffazione scontata (circa il 40% in meno rispetto al biglietto intero).

Nei periodi di alta stagione spesso Trenitalia effettua numerose promozioni per le famiglie (sopratutto sui treni più veloci, le Frecce) con le quali è possibile risparmiare quasi il 50% sul costo totale del viaggio. Per conoscere le promozioni attive e per informazioni su tratte ed orari è possibile consultare il sito www.trenitalia.com

Commenta
28/06/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto