Home  
  
  
    Il sonno dei neonati
Cerca

Il sonno del bambino
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come dormono i bambini neonati?

E' durante il sonno che i neonati raggiungono i massimi livelli di sviluppo. Il bambino ha bisogno di riposare molto e bene secondo i suoi ritmi, sopratutto nei primi giorni di vita. Ogni bambino decide la durata ed il numero dei sonnellini e del riposo notturno ed è normale che certi dormano più ore ed altri molte meno. Finché il vostro bambino appare sereno e tranquillo non dovete quindi preoccuparvi, sopratutto perché se un neonato non dorme bene riuscirà a farvi comprendere il suo disagio molto facilmente attraverso il pianto e l'irritabilità.

Il sonno dei neonati
© Getty Images

Orari ed abitudini

E' difficile riuscire ad abituare un neonato ad un ritmo di sonno/veglia simile al nostro ma è una operazione necessaria per il suo ed il vostro benessere.

Nel decidere gli orari di riposino e sonno notturno occorre tenere conto delle esigenze di entrambi e non soltanto di quelle dei genitori che possono risultare fonte di stress per il bambino.

Per i primi mesi il bambino si sveglierà almeno due volte per notte per mangiare, una abitudine che andrà lentamente diminuendo ad una poppata per poi essere eliminata del tutto. Spesso i bambini iniziano spontaneamente a non richiedere il latte durante la notte, in caso contrario occorre chiedere al pediatra come poter aumentare la quantità di latte durante il giorno per far arrivare il bambino sazio all'ora della nanna.

I risvegli notturni non legati alla fame sono normali e possono prolungarsi per diversi anni, anche noi adulti spesso ci svegliamo durante la notte ma la maggior parte delle volte riusciamo a riprendere immediatamente il sonno non accorgendoci nemmeno di esserci destati.

Per i bambini piccoli purtroppo non è così semplice perché non sanno come ci si addormenta. Può sembrare banale ma una volta compresa questa dinamica tutto sarà più semplice.

Come si insegna ad addormentarsi ad un neonato?

Quella che per noi è una operazione del tutto naturale come l'addormentarsi per i bambini più o meno grandi può essere un trauma.

La prima cosa da fare è stabilire una routine quotidiana che sia fattibile. E' inutile abituare il bambino ad addormentarsi con un rituale che non sarete in grado di ripetere poi ogni sera per diversi mesi. Tenete conto delle vostre esigenze domestiche cercando di seguire i consigli di chi ci è passato prima di voi. Ricordate però che nessun bambino è uguale agli altri e ciò che ha funzionato per i vostri nipoti potrebbe non fare al caso vostro.

Il bagnetto

Uno dei rituali del buon sonno più diffusi è quello del bagnetto e necessita di almeno un'ora del vostro tempo ogni sera.  Per realizzarlo al meglio preparate un bagnetto caldo tenendo accesa soltanto la luce della specchiera o qualche candela. Non deve essere un bagno divertente, sono banditi i giochi e gli schiamazzi. Dopo una decina di minuti avvolgete il bambino in un asciugamano caldo e cullatelo per qualche minuto. Mentre mettete la tutina per la nanna accarezzatelo dolcemente e con molta calma, raccontandogli qualcosa a voce bassa e parlando lentamente. In inverno anche il pigiamino è sempre meglio sia bello caldo per lasciare al piccolo la sensazione di essere ancora al calduccio nella pancia della mamma. A questo punto dategli l'ultima poppata della sera continuando a parlare o cantando una ninna nanna. Se dopo qualche sera notate che con il bagnetto il bambino invece di calmarsi tende a vivacizzarsi, interrompete subito il rituale e provate qualcos'altro.

La passeggiata serale

Fino ad una ventina di anni fa era una prassi portare i neonati a fare lunghi giri dell'isolato in macchina per farli addormentare con il risultato che una volta spento il motore e rientrati in casa si risvegliavano immediatamente.

La passeggiata serale può essere utile per favorire il sonno ma se effettuata rigorosamente a piedi. Se avete un cane potete portarlo a fare i bisogni serali tutti insieme con il piccolo nella carrozzina ben coperto. E' importante che restiate in una zona tranquilla, senza traffico e che manteniate un passo lento e costante. Questo metodo può essere una soluzione a patto che, una volta a casa, il bambino venga spostato nella culla o nel lettino. Non deve abituarsi a dormire nella stessa carrozzina con cui esce a passeggio.

La marsupio terapia

E' molto riduttivo considerare la marsupio terapia una tecnica per insegnare ai bambini ad addormentarsi. Questa pratica sempre più utilizzata anche in Italia consiste nel portare sempre i neonati attaccati a se attraverso fasce porta bebè o marsupi.

Nel nostro caso ed in questo contesto può essere effettuata anche soltanto alla sera per favorire il sonno ed essere fatta sia dalla mamma che dal papà.

Il bambino regola il suo respiro con quello del genitore ed è quindi indispensabile che siate voi stessi in una condizione di estremo relax.

Potete abbracciare il bambino quando è ancora sveglio ma il contatto attraverso il corpo è più che sufficiente per favorire il sonno.

Il piccolo deve essere messo nel lettino quando è ancora sveglio perchè capisca che quello è il posto in cui si dorme.

Commenta
11/01/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto