Home  
  
  
    I giocattoli per i ragazzi dai 13 anni
Cerca

I giocattoli per i bambini
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I giocattoli per ragazzi

Capire quali siano i giocattoli più adatti per i bambini che hanno superato i 12 anni può diventare una faccenda complicata. I bambini moderni infatti, a differenza delle vecchie generazioni, sembrano crescere molto più in fretta e si sentono pronti per abbandonare definitivamente i vecchi giochi a favore dei gadget tecnologici.

I giocattoli per i ragazzi dai 13 anni
© Getty Images

Immaginare un tredicenne di oggi che ancora gioca con le macchinine è in effetti molto difficile, sopratutto quando li vediamo sempre alle prese con videogame pc, tablet e cellulari di ultima generazione. Le vendite dei giocattoli pensati per bambini dai 13 anni in avanti sono in drastico calo e riescono a sopravvivere soltanto alcuni segmenti di mercato molto specifici.

I giocattoli scientifici

I giochi più venduti per i bambini sopra i 12 anni sono i set scientifici. Per gli amanti delle scienze ci sono i piccoli laboratori per creare cristalli, studiare i fossili, il terreno, le acque ed i minerali. Per gli appassionati di astronomia esistono in commercio telescopi più o meno professionali per imparare ed osservare la volta celeste. Per ogni passione esiste un set specifico per poterla approfondire meglio.

I giochi di società

A causa dell'inarrestabile ascesa dei videogame, i giochi di società in scatola hanno subito un brutto colpo negli ultimi anni. Piacciono più agli adulti che ai ragazzi, ma ne esistono di diversi pensati proprio per i bambini dai 12 anni di età. Le versioni più difficili dei trivial, i giochi di ruolo (Risiko etc.) ed il Monopoli sono soltanto alcune delle proposte più famose.

Le costruzioni per ragazzi

Anche se vengono solitamente associate a bambini più piccoli, per gli appassionati le costruzioni sono un gioco senza età. Per i bambini dai 12 anni in poi esistono dei set dedicati a costruttori esperti con i quali è possibile creare intere città e riproduzioni di diversi monumenti architettonici. Oltre ai classici mattoncini esistono poi le costruzioni magnetiche, con le quali creare polimeri dalle forme più impensabili e riprodurre persino la catena del Dna o di altri elementi chimici.

I videogiochi

Gli articoli più gettonati nella fascia dei bambini dai 12 anni in avanti sono i videogiochi. Qualunque sia la consolle scelta (portatile o fissa) i giochi in commercio sono disponibili per quasi tutte le marche ed i modelli. Se fino ai 12 anni occorreva sempre la supervisione di un adulto durante il gioco, ora i ragazzi possono iniziare a giocare da soli ed occorre quindi fare molta attenzione nella scelta dei videogame a loro disposizione. Esistono, per legge, due diverse classificazioni dei videogiochi in base all'età di riferimento: una normativa europea ed una americana. Entrambe si basano sui contenuti del gioco per indicare sopra a quale età sia consigliabile utilizzarlo, la differenza tra i due sistemi è nei simboli riportati sulle confezioni.

La classificazione statunitense è la ESRB (Entertainment Software Rating Board) e riporta solamente l'età minima suggerita per il gioco ed una valutazione della consolle di riferimento. La PEGI (Pan European Game Information) invece deve riportare non soltanto il riferimento all'età minima ma anche alcune informazioni aggiuntive sui contenuti. Per ogni gioco devono essere indicati l'eventuale presenza, all'interno dei vari livelli, di gioco d'azzardo, violenza, linguaggio scurrile, discriminazione, droga, sesso e contenuti paurosi.  

Solitamente i videogiochi vengono divisi in 4 categorie:

  • dai 6 anni: giochi rivolti ai bambini più piccoli con un basso livello di difficoltà (principesse, animaletti, corse delle macchinine etc.)
  • dai 10 anni: giochi con un livello medio di difficoltà ma dai contenuti adatti ai bambini (sport, ballo, canto, Lego, personaggi dei fumetti etc.)
  • dai 12 anni: giochi con un medio-alto livello di difficoltà con contenuti più aggressivi (spara-tutto, giochi di abilità, fantasy etc.)
  • dai 16 anni: giochi con un alto livello di difficoltà, dai contenuti espliciti e più o meno violenti (guerra, sparatorie, guerriglia urbana etc.)

Commenta
30/05/2013
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto