Home  
  
  
    La sindrome da morte improvvisa
Cerca

Lo sai, mamma?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La SIDS

La SIDS, acronimo del termine inglese Sudden Infant Death Syndrome, comunemente conosciuta come "morte in culla", è la morte improvvisa e inaspettata di un lattante apparentemente sano, che rimane senza spiegazione anche dopo l'esecuzione di alcuni esami dopo la morte (tra cui l'autopsia).

La sindrome da morte improvvisa
© Getty Images

La SIDS nei paesi industrializzati colpisce circa un bambino ogni 2000 nati vivi; in Italia questo equivale a circa 300 bambini l'anno morti per SIDS.

La SIDS si manifesta nel primo anno di vita, è più frequente tra i 2 e i 4 mesi, e colpisce piùi maschi delle femmine. È una morte che si verifica rapidamente, durante il sonno, sia digiorno che di notte, senza segni di sofferenza. La causa della SIDS non è nota: si ipotizza che alcuni neonati abbiano, per motivi genetici, delle alterazioni nei meccanismi che controllano il battito del cuore e la respirazionedurante il sonno. Anche se non si conoscono le cause, gli studi epidemiologici hanno però identificato alcuni comportamenti che aumentano il rischio di SIDS, in particolare: mettere il bambino adormire a pancia in giù e fumare da parte dei genitori e delle persone che si prendono cura del bambino.

Al contrario, è provato che alcune regole comportamentali riducono il rischio di SIDS. In particolare, si raccomanda di:

  • Mettere sempre il bambino a dormire sulla schiena (a pancia insu o posizione supina), su un materasso rigido e meglio senza cuscino (o con un cuscino non soffice)
  • Far dormire il bambino nella stanza con i genitori, ma non nello stesso letto
  • Non fumare sia durante la gravidanza che dopo la nascita
  • Far dormire il bambino in un ambiente a temperatura adeguata, non troppo caldo (né troppo freddo)
  • Non coprire troppo il bambino e non avvolgerlo stretto nellecoperte: la temperatura ideale di 18-20° C
  • È inoltre importante, se possibile, allattare esclusivamente al seno il bambino nei primi sei mesi di vita. Secondo alcuni studi anche l’uso del succhiotto potrebbe contribuire a ridurre il rischio. In ogni caso, bisogna introdurre l’uso del succhiotto dopo il primo mese di vita e nonforzare il bambino nel caso lo rifiuti

E’ documentato che mettere in pratica queste semplici norme contribuisce a dimezzare ilnumero di neonati morti per SIDS (- 150 ogni anno). Queste norme devono essere seguite sia dai genitori che dalle altre persone che si prendono cura del bambino. Per maggiori informazioni è possibile consultare il link dell'Associazione semi per la SIDS (www.sidsitalia.it). 

 

A cura del Laboratorio per la Salute Materno Infantile dell'Istituto Mario Negri di Milano
Per leggere la scheda in formato Pdf clicca qui

A cura del Laboratorio per la Salute Materno Infantile dell'Istituto Mario Negri di Milano

Per leggere la scheda in formato Pdf clicca qui

Commenta
17/01/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto