Home  
  
  
    Il vasino
Cerca

Lo sai, mamma?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come insegnargli ad usare il vasino?

Come aiutarlo a diventare pulito? Principio fondamentale dell'apprendimento, in questo caso non si tratta unicamente di imitazione. Occorre stimolare il bambino ed evitare che insorgano conflitti, preparandolo nel modo migliore possibile all'uso del vasino.

Il vasino
© Getty Images

"L'apprendimento della pulizia non rientra nello stesso registro delle altre capacità, come nutrirsi, camminare, parlare. Per quanto riguarda il controllo sfinterico, il pediatra si pone innanzitutto nel registro dell'affettività, del ricatto, del regalo. Colpisce particolarmente costatare che l'imitazione, fondamento principale alla base degli altri apprendimenti, non svolge alcun ruolo nell'ambito dell'acquisizione della pulizia. Bisogna dire al bambino frasi come: "Fallo per fare piacere a mamma, a papà", e mai: "Fai come faccio io…"

A che età ha inizio l'apprendimento?

Fitzhugh Dodson pone anche l'accento sul ruolo dell'imitazione: "Proprio per l'apprensione che scaturisce in relazione alle funzioni fisiologiche, quando desiderano abituare il bambino alla pulizia, diversi genitori non fanno appello all'istinto di imitazione. Se i genitori riescono a vivere con serenità questo aspetto, il loro atteggiamento di naturalezza aiuterà il bambino a vedere il papà o la mamma sedersi sulla tazza del water e andare di corpo". Chiunque può citare il caso di madri che sono riuscite a inculcare la pulizia nei loro bambini già a 3, 4 o 6 mesi di vita. In realtà, non hanno insegnato nulla al neonato. Si sono semplicemente esercitate ad attendere con impazienza l'ora regolare in cui il bambino fa i suoi bisogni, a riconoscere dal viso e dal comportamento del piccolo il momento in cui "spinge", e a metterlo sul vasino al momento giusto.

Secondo il parere di Françoise Dolto, "Pensiamo a quelle madri sfortunate che si sono avvelenate l'esistenza per 2 anni o più mettendo il bimbo sul vasino ogni 2 ore per ottenere come risultato un bambino "pulito" verso i 2 anni, 2 anni e mezzo, età in cui sarebbe comunque diventato pulito se si fosse iniziato a insegnarglielo un mese prima, o anche senza apprendimento alcuno, come hanno dimostrato certi studi di psicologia condotti sui gemelli."

Il risultato di un'evoluzione naturale

In realtà, scrive uno dei padri della pediatria francese: "Nell'insegnamento eccessivamente precoce è la madre che si condiziona e non il bambino", a cui fa eco un altro importante esponente della pediatria francese, che aggiunge: "è inutile mettere sul vasino un neonato di tre mesi così come è inutile volergli insegnare a camminare o a tenere in mano un cucchiaio". La pulizia è il risultato di un'evoluzione naturale. Il bambino non è abbastanza maturo per controllare i suoi sfinteri: sul piano neurologico lo diventa verso il secondo anno di età, a 16, 18 o a 24 mesi. È anche necessario attendere la maturazione intellettuale che permette al bambino di capire e di esprimersi, così come la maturazione affettiva. Per il bambino, si tratta di far piacere alla mamma: "la cacca nel vasino, infatti, è il primo regalo che il bambino fa alla sua mamma".

Dr. Lyonel Rossant, Dr.ssa Jacqueline Rossant-Lumbroso

Commenta
01/02/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto