Home  
  
  
    Febbre, tosse e mal d'orecchio
Cerca

Lo sai, mamma?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Febbre, tosse e mal d'orecchio

I bambini si ammalano spesso e altrettanto spesso non si sa esattamente cosa fare. Ecco alcune dritte utili per agire al meglio in caso di febbre, tosse o mal d'orecchio del tuo bambino.

Febbre, tosse e mal d'orecchio
© Getty Images

La febbre

La febbre è un meccanismo utile per aiutare il nostro organismo a combattere le infezioni. Si parla di febbre quando la temperatura corporea supera i 37,5°C, se è inferiore a 38,5°C e il bambino non è sofferente, è meglio non trattarla subito, ma attendere almeno 24 ore sorvegliando attentamente il bambino prima di ricorrere ai farmaci. Consigli:

Non coprire in modo eccessivo il bambino

Far bere molti liquidi

Non forzarlo a mangiare, meglio pasti piccoli e digeribili (es. brodo, succhi di frutta). Nei lattanti, non è necessario sospendere l’allattamento al seno

Se è necessario un farmaco la prima scelta è il paracetamolo (sciroppo, supposte o altro in base all’età, seguendo attentamente le istruzioni riportate nelle confezioni in commercio) o l’ibuprofene (dietro prescrizione medica)

Non associare né alternare i due farmaci. Se la febbre non scompare dopo 24 ore consultare il pediatra.

La tosse

La tosse è un sintomo che infastidisce il bambino (non lo fa dormire, a volte gli provoca il vomito) e che preoccupa i genitori, ma in realtà è un meccanismo generalmente “utile” per eliminare il catarro. È importante aiutare il bambino facilitando l’espulsione del catarro, per es. rendendolo più fluido. 

Consigli: far bere molti liquidi meglio se caldi (per es. tisane, latte e miele), fare i lavaggi nasali con fisiologica e fare aerosol con acqua fisiologica sono tutti mezzi utili per “sciogliere” il muco e attenuare l’irritazione. È importante anche umidificare l'ambiente. Per quanto riguarda i farmaci comunemente in commercio, la loro efficacia non è del tutto dimostrata.

Otalgia

Nel bambino il mal d'orecchio (otalgia) è abbastanza frequente come conseguenza di una malattia da raffreddamento, o come sintomo di una infezione (otite). Per alleviare il dolore e/o la febbre, in attesa della visita del pediatra, è utile il paracetamolo. Se il bambino ha anche raffreddore, i lavaggi nasali con soluzione fisiologica possono dare sollievo, mentre le gocce otologiche vanno usate con molta cautela e su indicazione del medico perché, in caso di perforazione del timpano, potrebbero causare danni all’orecchio.

 

A cura del Laboratorio per la Salute Materno Infantile dell'Istituo Mario Negri di Milano

Per leggere la scheda in formato Pdf clicca qui

A cura del Laboratorio per la Salute Materno Infantile dell'Istituo Mario Negri di Milano

Per leggere la scheda in formato Pdf clicca qui

Commenta
11/12/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto