Home  
  
  
    Le vacanze con i bambini
Cerca

Il bambino e l'ambiente
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le vacanze con i bambini

A proposito di vacanza vorrei subito stabilire alcuni principi prima di approfondirne gli aspetti legati alla varie località (mare, montagna ecc.).

Le vacanze con i bambini
© Getty Images

Non considerate le vacanze come una terapia per il bambino. "Porto il bambino al mare perché soffre di... ". Perché, al di là dei luoghi comuni, oggi sono veramente poche le malattie dei bambini che richiedono un soggiorno specifico al mare o in montagna. E poi in ogni caso, anche per quelle, i bambini possono trovare giovamento per i pochi giorni della villeggiatura. Giovamento che può durare un paio di settimane e poi tutto finisce.
Vivete le vacanze senza il peso dei luoghi comuni, delle cattive abitudini. Mi spiego meglio: i bambini devono essere portati in vacanza perché possano godere per un certo periodo del sole e dell'aria pulita. Quindi nessuna paura di tenerli, a qualunque età, all'aria aperta ed al sole.
Vivete la giornata per trarne giovamento fisico e riposo mentale. Tutta la famiglia e non solo i bambini! Perché le vacanze, specialmente oggi, non sono solo del bambino ma di tutta la famiglia che ha passato un intero e faticoso anno di lavoro. Buone vacanze a tutti! Vediamo ora come comportarci.
La domanda più frequente per i pediatri è: "Dottore, il mio bambino ha bisogno più di mare o più di montagna?". Il vecchio, saggio ed esperto pediatra direbbe che in genere la montagna o il mare giovano più o meno al bambino a seconda che piacciano o meno alla mamma o ai genitori. Questo che sembra essere un concetto apparentemente paradossale, in realtà è più vero e meno superficiale di quanto appaia per due motivi: a) perché i bambini che hanno malattie che richiedano veramente un soggiorno specifico al mare o in montagna sono pochissimi (1%); b) perché la villeggiatura non deve essere vista come un intervento terapeutico ma come un periodo di svago, di serenità e di riposo per tutta la famiglia.

In realtà che cosa è importante?

È importante portare i bambini in località dove possano vivere più facilmente a contatto con la natura e i suoi aspetti fondamentali quali aria pulita e sole, lontani da ogni tipo di inquinamento. Bisogna portarli cioè in luoghi diversi da quelli in cui, purtroppo, vivono abitualmente.
Infatti i bambini oggi (eccetto pochi fortunati) trascorrono quasi tutto il loro tempo (vivono) in scatole di cemento e mattoni (neppure la scuola li aiuta) e raramente
prendono aria e sole.
Per questo motivo riformulerei il quesito iniziale in: "Dove posso portare il mio bambino perché possa stare all'aria aperta e al sole?". La risposta è: mare, montagna, collina, pianura! Va bene tutto. L'importante non è dove andare, ma come vivere la giornata per trarne giovamento fisico e riposo mentale. Non solo per i bambini, ma per tutta la famiglia!

1 Le vacanze con i bambini - continua ►

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto