Home  
  
  
    L'udito dei bambini
L'udito del bambino
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'udito

Già durante la vita intrauterina il feto percepisce i suoni (sono quelli che gli infondono sicurezza: la voce della mamma, il suo battito cardiaco ecc.). E quindi alla nascita il neonato sente bene i rumori; è facile, infatti, osservare che, battendo le mani o provocando un rumore abbastanza vicino al suo viso, il piccolo chiude immediatamente gli occhi.

L'udito dei bambini
© Getty Images

Dai 3 mesi comincia a ruotare la testa verso i suoni e questa capacità diventa più completa tra il 6° e il 7° mese. Oggi nei centri neonatali i piccoli vengono sottoposti a un test sofisticato (test con otoemissioni acustiche evocate) che consente fin dai primissimi giorni di vita di ottenere una valutazione della funzionalità dell'organo uditivo del bambino e delle sue capacità di avvertire i suoni. È importante per i genitori informarsi se presso l'ospedale in cui faranno nascere il loro bambino viene effettuato questo test.

A 6 mesi il bambino distingue le voci familiari: riconosce il richiamo della mamma, si volta con gioia e le sorride, impara pian piano anche a riconoscere le voci del papà, dei nonni e così via. A un anno ha ormai acquisito la completa padronanza della propria funzione uditiva: percepisce suoni lontani e vicini e riesce a localizzarne la provenienza nello spazio, avverte distintamente anche le parole sussurrate e il ticchettio di un orologio a 3 cm dall'orecchio.
È molto importante individuare il più precocemente possibile eventuali anomalie dell'udito per poter intervenire tempestivamente.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto