Home  
  
  
    La parotite (orecchioni)
Cerca

Le malattie contagiose del bambino
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La parotite (orecchioni)

Questa malattia è causata da un virus.

La parotite (orecchioni)
© Jupiter

Periodo di incubazione: varia da 2 a 4 settimane.
Sintomi: la malattia può esordire con segni premonitori generici quali malessere, febbre talvolta modesta, altre volte più elevata, mal di testa, dolori muscolari specie al collo. Dopo 12-13 ore (a volte anche contemporaneamente) dalla comparsa di questi segni inizia la tipica tumefazione. Questa si manifesta come un rigonfiamento che inizia nella parte sottostante il lobo dell'orecchio per poi diffondersi sia verso la parte del viso davanti al lobo stesso, cioè verso la mandibola, sia verso la parte posteriore.
La tumefazione può essere presente solo su uno o su entrambi i lati. Il bambino sembra improvvisamente ingrassato. Le tumefazioni sono dolenti spontaneamente e la pressione aumenta ulteriormente il dolore.
Le ghiandole colpite dal virus sono le parotidi.
Il gonfiore raggiunge il suo apice dopo 2-3 giorni, dopo di che regredisce nell'arco di una settimana. Fino a quando è presente la tumefazione ghiandolare può esserci la febbre. Il decorso della parotite in genere è buono senza provocare un grave malessere per il bambino. Qualche rara volta può essere presente vomito e mal di testa. In questi casi è opportuno far controllare il bambino dal medico.
Il vaccino, praticato a molti bambini, non difende totalmente dalla malattia, che però, se contratta, si presenta in forma attenuata.

Complicanze: non sono frequenti, ma non vanno trascurate. Una complicazione nel maschio è rappresentata dall'orchite (infiammazione dei testicoli). Essa però è praticamente assente nel bambino prima della pubertà.

Terapia: non esistono cure specifiche. Vitamine e riposo a letto. L'alimentazione deve essere leggera, povera di grassi e con l'eliminazione di succhi di arance e limoni, che accentuano il dolore. Dopo 7 giorni dalla scomparsa della tumefazione il bambino può riprendere la vita normale.
Per quanto tempo la parotite è contagiosa? La contagiosità massima della malattia si ha nel periodo che va da un giorno prima della comparsa delle tumefazioni a 3 giorni dopo la loro scomparsa.

Vaccinazione: raccomandata!

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto