Home  
  
  
    Il bimbo ha la febbre
Cerca

Bambini e medicine
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il bimbo ha la febbre: quali farmaci somministrare

Se tuo figlio ha qualche linea di febbre, ne fai una tragedia? Cosa dare al bebé se la febbre sale? Ricorda: è importante non farsi prendere dal panico perché, molto spesso, basta solo adottare le giuste misure per riportare la situazione alla normalità.

il bimbo ha la febbre
© Getty Images

Cos’è la febbre?

Si parla di febbre quando la temperatura corporea supera i 38°C. E’ un fenomeno naturale di difesa contro le infezioni. Virus e batteri, in genere, fanno fatica a svilupparsi quando la temperatura è superiore ai 37°C. Al contrario, i globuli bianchi, che difendono l’organismo, aumentano la loro efficacia se si trovano in un ambiente vicino ai 38°C.  Eliminare la febbre non è per forza il miglior modo per aiutare il bimbo a guarire. Così, se il tuo angioletto ha qualche linea di febbre ma non sta male, è inutile cercare a tutti i costi di far abbassare la temperatura. Un pasto sano e una bella dormita possono bastare per farlo tornare in forma!
Tuttavia, superati i 38,5°C, gli effetti collaterali della febbre sono tanti e fastidiosi. La febbre perturba il benessere del bimbo. A volte, una febbre forte può anche causargli piccole crisi compulsive. Queste crisi, rare, durano solo pochi istanti ma fanno molta paura. Il piccolo è, all’improvviso, colto da spasmi muscolari generalizzati. Nella maggior parte dei casi risulta necessario consultare immediatamente un medico.

Bisogna consultare il medico in caso di febbre?

Per i più piccoli (meno di 6 mesi), in caso di febbre è necessario consultare un medico perché è difficile giudicare da soli la gravità della febbre dei lattanti. Per i più grandi, se la febbre è ben tollerata e il bimbo continua a bere, mangiare e giocare, puoi cominciare occupandotene tu stessa. Se però dura più di 2 o 3 giorni e la situazione non migliora, o in caso di crisi convulsive, bisogna consultare il pediatra.

Come aiutare il bimbo a stare meglio?

Visto che in genere la febbre non rappresenta un pericolo, bisogna come prima cosa prendersi cura del bimbo, per farlo stare meglio, e non ricorrere subito ai farmaci.
Ecco qualche misura pratica :

  • Spogliare il bimbo (lasciando alcuni indumenti) e togliere le coperte dal letto;
  • Farlo bere il più possibile;
  • Non riscaldare troppo la camera (18-20°C circa).


Rimedi tipo: "fagli un bagno a una temperatura di 2°C inferiore a quella del corpo" o "rinfrescalo con bende umide o con la borsa del ghiaccio " non sono raccomandati dagli specialisti, l'efficacia è limitata e queste misure potrebbero aumentare il malessere del piccolo. Tuttavia, se tuo figlio ama l’acqua e un bagno lo ristora, non esitare a offrirgli questo piccolo momento di sollievo.

Come usare i farmaci?

Per ciò che riguarda i farmaci che permettono di abbassare o eliminare la febbre, è comunque buona norma tenere in mente alcune indicazioni:

  • Bisogna somministrare un solo farmaco antipiretico (farmaco contro la febbre). Se inizi con un antipiretico, non dargliene un altro tre ore dopo. Ricordati : né associazioni, né alternanze!
  • Se tuo figlio è stato accudito dalla baby-sitter o dai nonni, verifica sempre che non gli abbiano somministrato farmaci sotto altre forme (presenti in uno sciroppo o in una supposta, per esempio).
  • Rispetta sempre il dosaggio e il numero di volte di assunzione consigliato nel foglietto illustrativo.


 Quattro trattamenti sono disponibili contro la febbre del piccolo:

  • Paracetamolo;
  • Ibuprofene e ketoprofene (quest’ultimo è venduto solo sotto prescrizione medica); appartengono entrambi alla classe di antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • L'aspirina, che è anche un FANS, ma, da qualche anno, è meno usato per i bambini.


Ci si può avvalere di uno di questi trattamenti, la scelta del farmaco si fa tenendo conto delle indicazioni e delle precauzioni particolari indicate sul foglietto illustrativo, che bisogna leggere attentamente.

In caso di dubbio, non esitare a chiedere consiglio al medico.



Aude Maréchaud

Commenta
23/06/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto