Home  
  
  
    I bambini e i farmaci
Cerca

Bambini e medicine
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I bambini e i farmaci

Pochi sono i farmaci veramente importante per i bambini, tra questi gli antibiotici e i cortisonici. Vi parlerò solo di questi farmaci e non degli inutili sciroppi ricostituenti, per l'appetito, per studiare di più ecc.

I bambini e i farmaci
© Jupiter

Gli antibiotici

Sono farmaci meravigliosi ed estremamente importanti. Prima della loro scoperta molti bambini morivano per malattie che oggi consideriamo quasi banali. Polmonite, bronchite, otite, malattia reumatica, tifo, tubercolosi, meningite, nefrite e in genere tutte le malattie causate da batteri ormai non fanno più paura grazie agli antibiotici.
Guardiamoli quindi con grande rispetto e gratitudine e impariamo a conoscerli.
Gli antibiotici sono farmaci che hanno la proprietà di uccidere i batteri (battericidi) o di impedirne la moltiplicazione (batteriostatici) nell'organismo.
Sono numerosi e ciascuno di essi esplica la sua attività su batteri diversi. Questo non significa che ogni antibiotico sia efficace solo su un determinato batterio; ognuno, anzi, agisce su un ventaglio di batteri (questa attività si chiama spettro d'azione).
Lo spettro d'azione può essere più o meno ampio (antibiotici ad ampio spettro, antibiotici con spettro più limitato). La conoscenza dello spettro d'azione consente di scegliere l'antibiotico più adatto a combattere quel determinato germe responsabile di quella determinata malattia. Ne deriva quindi la grande importanza di saper scegliere il farmaco giusto.
È questo uno degli aspetti più difficili nell'uso degli antibiotici. È possibile, per alcune malattie, individuare esattamente il germe responsabile e, in seguito, con una tecnica che prende il nome di antibiogramma, evidenziare qual è l'antibiotico più adatto.
Questo procedimento, valido per molte malattie, ha il difetto di non dare una risposta immediata, ma dopo un certo periodo di tempo (2-3 giorni in media). Non sempre nelle malattie dei bambini si ha tutto questo tempo a disposizione e non sempre si può ritardare un efficace intervento terapeutico senza compromettere l'esito della patologia. Il medico conosce in genere i germi più comunemente presenti nelle singole malattie e quindi sa regolarsi nella scelta dell'antibiotico giusto.
Quali sono le regole da rispettare per una corretta somministrazione degli antibiotici? – Farmaco adatto (quale antibiotico usare). Lo sceglie il medico in base alla sua esperienza o su indicazione dell'antibiogramma.
– Dose giusta (in che quantità). Ogni antibiotico ha il suo dosaggio in rapporto al peso
del bambino.
– Ritmo di somministrazione giornaliera (quante volte al giorno). È importante rispettare i ritmi di somministrazione. Lo scopo è di mantenere nel sangue livelli efficaci di antibiotico. Esistono antibiotici che si devono somministrare ogni 6-8- 12- 24 ore.
– Durata della somministrazione (per quanti giorni). L'antibiotico deve essere presente nell'organismo per un periodo abbastanza lungo in modo che possa distruggere tutti i batteri. La sospensione prematura può esporre l'organismo a ricadute Dopo gli antibiotici bisogna somministrare farmaci ricostituenti? Mi verrebbe voglia di rispondere un no secco e tirare avanti. Però spesso le povere mamme sono assillate dagli "esperti di famiglia" con consigli vari: "Devi dargli un ricostituente, delle vitamine, i fermenti lattici, la pappa reale" e così via. Se volete accontentare gli "esperti di famiglia" dategli pure tutte quelle cose. Fatevi però spiegare che cosa sono i ricostituenti. Sono farmaci che nonostante più di 40 anni di professione, non so ancora cosa siano. Le vitamine e i fermenti lattici non fanno mai male! La pappa reale è un ottimo alimento. Se il piccolo mangia quella mangerà un po’ meno degli altri cibi! Posso però assicurarvi che nessuna di queste sostanze farà male al vostro bambino.

1 I bambini e i farmaci - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto