Home  
  
  
    Bambini ed omeopatia
Cerca

Bambini e medicine
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Bambini ed omeopatia

L'omeopatia nacque agli inizi del diciannovesimo secolo grazie al Dott. Hahnemann. Il principio di base di questa scienza è la similitudine. In sostanza, per curare una determinata malattia, è possibile somministrare piccole dosi della sostanza che la scatena.

Bambini ed omeopatia
© Getty Images

Le medicine omeopatiche si distinguono in base all'elemento che contengono e sono di tre tipologie: di origine vegetale, di origine animale e di origine minerale.

Ogni sostanza viene disciolta all'ennesima potenza per eliminare la sua tossicità ed esaltarne le doti terapeutiche.

Regina delle discipline Olistiche, quelle cioè che rispettano l'armonia tra uomo e natura, negli ultimi anni l'utilizzo dell'omeopatia è cresciuto a dismisura anche in ambito pediatrico raggiungendo un numero di consumatori stimato in Italia di circa 11 milioni di persone.

Efficacia dei rimedi omeopatici nei bambini

Secondo diversi studi, i bambini sarebbero i recettori migliori per le terapie omeopatiche in quanto il loro organismo non è ancora assuefatto ai medicinali tradizionali come può esserlo quello di un adulto. Da non sottovalutare anche l'effetto placebo che induce il bambino ad avere fiducia nella medicina datagli dal genitore e che lo porta a trarne il massimo beneficio anche dal punto di vista psicologico.

Secondo numerosi pediatri, per le malattie di minore gravità, l'omeopatia rappresenta la prima strada da percorrere per guarire. Si evitano in questo modo spiacevoli effetti collaterali o un sovraccarico di agenti chimici all'interno del corpo del bambino.

Ovviamente non è pensabile di poter utilizzare soltanto questo tipo di cure per le patologie più importanti, una polmonite ad esempio dovrebbe essere curata con l'antibiotico in aggiunta magari ad un altro rimedio naturale.

La sinergia quindi tra i due tipi di medicinale, costituisce la perfetta formula per garantire ai nostri figli una perfetta salute.

Metodi di somministrazione e dosaggi

In quasi tutti i medicinali omeopatici, il dosaggio è lo stesso da assumere sia per gli adulti che per i bambini. Se la confezione è in granuli ovviamente basterà somministrarli ai bambini come normalissime caramelle.

Se si tratta invece di una soluzione in gocce, solitamente di natura alcoolica per ottenere una corretta conservazione, occorre diluirle in acqua oligominerale naturale. Per i più piccoli è ottima l'idea di sciogliere la medicina direttamente nel biberon.

E' importante non dare niente da mangiare o da bere che non sia acqua a partire da mezzora prima dell'assunzione fino ad un'altra mezzora dopo aver preso la medicina, per non interferire con il suo assorbimento.

I fiori di Bach

Uno dei rimedi più utilizzati nell'omeopatia pediatrica sono i fiori di Bach. Si tratta di un preparato liquido a base di alcool ed estratto di piante (ottenuto con un particolare metodo naturale) che si somministra in gocce.

Esistono in totale ben 38 diverse tipologie di estratto, alcune da assumere singolarmente ed altre invece in vendita già dosate e mescolate tra loro per ottimizzarne gli effetti.

Vediamo quali sono i principali Fiori di Bach usati per i bambini ed alcune delle loro indicazioni terapeutiche.

  • "Larch" ovvero il Larice, aiuta i bambini a sentirsi meno insicuri.
  • "Aspen", il Pioppo, è invece utile per la cura dell'insonnia e delle paure notturne.
  • "Beech" e "Holly", Faggio ed Agrifoglio, sono adatti per tenere sotto controllo aggressività ed irritabilità.
  • "Vervain", Verbena, serve per diminuire l'iperattività.
  • "Walnot", Noce, si utilizza invece in occasione di particolari eventi importanti come l'inizio della scuola, una gara sportiva, un trasloco o un cambiamento interno alla famiglia come l'arrivo di un fratellino. Aiuta infatti i bambini ad affrontare i cambiamenti nella maniera più naturale possibile e senza stress.

No al fai-da-te

Se avete intenzione di provare qualche rimedio omeopatico per i vostri bambini affidatevi ad uno specialista. Non  tutti i pediatri hanno una formazione valida in questo campo ed i più tradizionalisti potrebbero non consigliarvi questo tipo di rimedi.

Occorre rivolgersi quindi ad un medico omeopata che non è il farmacista o l'erborista ma un vero e proprio dottore che, dopo la laurea, ha deciso di specializzarsi in questo campo terapeutico.

Il passaparola tra genitori di solito è sempre l'arma migliore per scegliere, Chiedete dunque consiglio alle mamme che incontrate al parco o all'asilo e vedrete che sapranno indirizzarvi verso un ottimo omeopata che potrà curare non soltanto i vostri figli ma anche tutto il resto della famiglia, animali domestici compresi (non dimentichiamoci che la branca dell'omeopatia veterinaria è la più sviluppata).

 

Commenta
03/05/2011

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto