Home  
  
  
    La crisi genitale
Fenomeni tipici del neonato
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La crisi genitale

La crisi genitale compare intorno al 3°-4° giorno di vita e persiste per qualche tempo per scomparire entro la seconda, al massimo la terza settimana. Essa è in relazione alla presenza nel neonato di ormoni materni passati attraverso la placenta e induce sia nei maschi sia nelle femmine un lieve gonfiore dei genitali.

La crisi genitale
© Jupiter

Nelle femmine qualche volta provoca anche una piccola secrezione vaginale biancastra (fluor vaginale), qualche altra volta (più raramente) una secrezione vaginale di sangue definita pseudomestruazione della neonata. Le mamme non devono spaventarsi per questo fenomeno che va trattato come una… piccola mestruazione! Nell'arco di 2-3 giorni sia il fluor vaginale sia la pseudomestruazione scompariranno.
Nei maschietti si può formare un idrocele, consistente in una raccolta di liquido nello scroto, che si presenta gonfio. Anche questo fenomeno si risolve nel giro di un mese e soprattutto non richiede alcun trattamento chirurgico.

Da ultimo in entrambi i sessi può essere presente, raramente alla nascita e più frequentemente intorno al 10° giorno di vita, la cosiddetta mastopatia neonatale, che consiste in una tumefazione delle ghiandole mammarie che talvolta possono presentare anche una secrezione di un liquido biancastro. Anche questo fenomeno passa spontaneamente. Una sola raccomandazione: non spremete la mammella per fare uscire il liquido! È una manovra dolorosa e può procurare seri inconvenienti al piccolo.

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto