Home  
  
  
    Meconio: che cos’è?
Fenomeni tipici del neonato
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il meconio: che cos’è?

Prime feci del neonato, il meconio è una sostanza viscosa di colore scuro, evacuata nei primissimi giorni di vita. Queste feci sono importanti in quanto segnano l’inizio del transito intestinale del piccolo.

Meconio: che cos’è?
© Getty Images

"Il meconio si accumula nell’intestino del feto durante gli ultimi mesi di gravidanza", spiega il Dott. Philippe Deruelle, ginecologo al CHRU di Lille e segretario generale del CNGOF. "Non risulta dall’alimentazione, in quanto il feto non si alimenta nell’utero, ma dall’accumulazione di liquido amniotico e altre secrezioni (muco...) nell’intestino ".

L’inizio del transito intestinale del neonato

Nelle ore dopo la nascita del bimbo, medici e ostetriche osserveranno attentamente i pannolini, alla ricerca del famoso meconio. "In genere, viene espulso nelle prime 12/24 ore di vita ", precisa il Dott. Deruelle. Facilmente riconoscibile, il meconio è di colore scuro, denso e viscoso. Una volta espulse, queste prime feci indicano l’inizio del transito intestinale.
In alcuni casi, bisogna aspettare un po’ più a lungo prima dell’espulsione del meconio. "Questo ritardo può avere cause diverse. Può essere provocato da un po’ di pigrizia intestinale, o dall’allattamento, che rallenta il processo. Può trattarsi anche di stitichezza, ma nel 90% dei casi si risolve tutto entro 48 ore ".

Casi patologici: quando il meconio non viene espulso

Quando il meconio non viene espulso nelle prime ore di vita, i medici possono pensare ad altre patologie. "È molto raro,spiega Philippe Deruelle, e l’assenza di meconio sarà solo uno dei sintomi. L’assenza di feci si riscontra in presenza di una fibrosi cistica o mucoviscidosi, di un ileo intestinale (un tappo di meconio che provoca un’occlusione intestinale) o di una malattia di Hirschsprung, ad esempio, che crea una malformazione che colpisce l’intestino e soprattutto il colon ".

Meconio: quando viene espulso prima del parto

Il meconio può essere espulso dal bimbo prima della nascita. In questo caso il liquido amniotico sarà “tinto” e opaco, mentre in genere è chiaro e trasparente. Questo avviene spesso quando il parto è in ritardo. Secondo lo specialista, "la presenza di meconio nel liquido amniotico è un elemento da prendere in considerazione ma è meno importante di prima". "Il medico deve sapere che c’è del meconio nel liquido amniotico, ma se il bimbo sta bene non cambierà nulla. In compenso, è essenziale tenerne conto ad esempio in caso di difficoltà respiratorie: probabilmente il bimbo avrà inalato meconio, che aggredisce i polmoni rendendo difficile la respirazione. Una sorveglianza di 48 ore in rianimazione neonatale sarà necessaria prima che torni tutto a posto, nella maggior parte dei casi ", conclude lo specialista.

Sihem Boultif

Fonti:

- intervista al Dottor Philippe Deruelle, ginecologo al CHRU di Lille e segretario generale del CNGOF, agosto 2016

Commenta
15/11/2016

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto