Home  
  
  
    Come educare il secondo figlio?
Cerca

Fratelli e sorelle
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'educazione del secondo figlio

Vuoi avere un secondo figlio? Scopri con Doctissimo quali sono i tempi e le modalità giuste per te e per la tua famiglia!

Come educare il secondo figlio?
© Getty Images

Quanto tempo è meglio aspettare prima di cercare un secondo figlio?

Non esiste un tempo predefinito entro il quale decidere di avere un altro bambino. In termini prettamente medici sarebbe meglio non cercare una nuova gravidanza finché non siano trascorsi almeno 15 mesi dal precedente parto.

Qual è la differenza d'età migliore tra due fratelli?

Anche in questo caso non esiste una differenza ideale, spesso quando si chiede consiglio ad amici e parenti ognuno avrà una sua teoria diversa dalle altre. I bambini imparano a relazionarsi tra loro, adattandosi perfettamente alla situazione, qualunque sia il numero di anni che li separa.

Quello che occorre valutare è piuttosto il tipo di rapporto che voi genitori vorreste che avessero tra loro i vostri figli. Due bambini con poca differenza di età cresceranno insieme e condivideranno, nel bene e nel male, le principali esperienze della vita. Al contrario, due figli con una significativa differenza d'età avranno per forza di cose un rapporto diverso: il più piccolo vedrà il maggiore come modello e punto di riferimento.

Saprò amare il secondo quanto ho amato il primo?

Spesso i genitori si pongono questa domanda quando devono decidere se avere un altro bambino. L'esperienza totalizzante dell'amore genitoriale porta infatti a credere che non sia possibile provare lo stesso tipo di sentimento per un altro figlio, che tutto l'amore che si aveva da dare sia stato destinato soltanto al primogenito.

E' una paura molto comune tra le coppie, che aumenta con il passare degli anni tra una gravidanza e l'altra. In realtà, tutti i genitori che scelgono di avere altri figli, scoprono che questo timore scompare nell'attimo stesso in cui un altro bambino viene alla luce e si rendono conto che la capacità di amare uno o più figli allo stesso modo non conosce alcun limite.

Qual è l'importanza del coinvolgimento di nonni e zii?

L'apporto di nonni ed altri familiari nella gestione di due o più fratelli è fondamentale. Una mamma non può sempre fare tutto da sola e deve poter contare su tutto l'aiuto possibile. E' però necessario chiarire bene a tutti quale debba essere l'atteggiamento nei confronti dei bambini ed assicurarsi che non venga fatta alcuna differenza tra un nipote e l'altro. La stessa attenzione deve essere riservata, in egual misura, a tutti. Spesso i nonni, specialmente se anziani, faticano a comprendere che anche i primogeniti hanno altrettanto bisogno di attenzioni costanti e passano molto più tempo ad occuparsi dei piccoli.

E' compito di voi genitori vigilare sulla situazione ed intervenire se necessario, anche a rischio di incrinare i rapporti familiari.

Commenta
03/04/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto