Home  
  
  
    Lo psicologo scolastico
Cerca

I bambini e la scuola
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Lo psicologo nelle scuole

Se i tuoi figli incontrano qualche difficoltà nel loro percorso scolastico, possono far ricorso allo psicologo scolastico. Nonostante questa figura non sia ancora precisamente delineata in Italia, sempre più istituti hanno introdotto una forma di supporto psicologico per gli alunni. Sabine Rebours, psicologa scolastica risponde alle tue domande.

Lo psicologo scolastico
© Getty Images

Cos’è uno psicologo scolastico?

Lo psicologo scolastico è un professionista dell’istruzione nazionale la cui missione si basa sul mettere in relazione i processi psicologici e le capacità di apprendimento degli alunni. Opera all’interno di una rete di aiuti specializzati agli alunni in difficoltà, guidati dell’ispettotre del ministero dell’istruzione della circoscrizione a cui è collegato.

Qual è il ruolo dello psicologo scolastico?

Lo psicologo scolastico porta, ne quadro di un lavoro d’équipe, il supporto delle sue competenze nella prevenzione delle difficoltà scolastiche, per l’elaborazione del progetto pedagogico della scuola e della sua realizzazione. Collabora inoltre all’ideazione, alla messa in pratica e alla valutazione delle misure di aiuto individuali o collettive a beneficio degli alunni in difficoltà, e per l’inclusione dei ragazzi portatori di handicap.

In che modo interviene?

Collabora con il medico scolastico, con i partner esterni (logopedista, neuropsichiatra infantile). Partecipa alle riunioni organizzate dalla scuola (équipe educative, équipe di controllo della scolarizzazione degli alunni in situazione di handicap). Lo psicologo scolastico può essere sollecitato per realizzare un bilancio psicologico di un alunno, in vista di una decisione riguardo all’orientamento o a una sistemazione della scolarità. Ne segue l’evoluzione, apporta il suo contributo all’insieme della comunità scolastica nelle situazioni di crisi.

Come interpellarlo?

Lo psicologo scolastico interviene dietro richiesta degli insegnanti, ma può essere interpellato anche dai genitori. Il direttore può trasmettere le coordinate dello psicologo scolastico alle famiglie.

Quando rivolgersi a lui?

Lo psicologo scolastico viene interpellato dagli insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria nell’osservazione degli alunni, per l’analisi delle loro competenze e per lidentificazione degli ostacoli che essi incontrano. I genitori dell’alunno in questione sono sistematicamente coinvolti nel progetto di aiuto per il loro bambino.

Qual è la procedura?

Lo psicologo scolastico può organizzare incontri con i bambini in situazioni di difficoltà. Gli scopi sono molteplici: favorire il loro desiderio di apprendere, di impegnarsi a scuola, di superare un sentimento di devalorizzazione. Può inoltre proporre colloqui agli insegnanti e ai genitori per cercare soluzioni adatte ai bisogni del bambino. Se si rendono necessarie indagini più approfondite, o se la situazione di un bambino richiede un controllo che non può essere assicurato dalla scuola, lo psicologo scolastico contribuisce, con l’accordo e l’adesione dei genitori, alla ricerca di risposte adatte al di fuori della scuola.

Catherine Maillard

Commenta
20/05/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto