Home  
  
  
    Il bambino autonomo
Cerca

I bambini e la scuola
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il bambino autonomo

Si parla spesso di autonomia in quanto obiettivo di una buona educazione. Tuttavia, molti genitori si chiedono come riuscire a rendere i propri figli autonomi. Se fino ai sei anni hanno paura di essere abbandonati dai genitori, è tra i sette e i dieci anni che faranno i loro primi passi verso l’età adulta.

Il bambino autonomo
© Getty Images

Prima di concedere maggiore autonomia a tuo figlio, valuta la sua capacità di diventare indipendente. Affinché superi questa fase senza difficoltà, bisogna fare le seguenti considerazioni.

Valuta le sue capacità

Prima di pretendere qualcosa da tuo figlio, valuta la sua capacità di diventare autonomo. Per sapere se sarebbe in grado di andare a scuola da solo, ad esempio, comincia col chiedergli cosa ne pensa. Ci sono altri bambini che vanno da soli a scuola? Lui ne ha parlato con loro? Se la sente veramente? Se è reticente a riguardo, come giustifica il suo silenzio? Ha veramente paura o spera semplicemente che tu continui ad accompagnarlo? Forse lui la concepisce come una prova di affetto! In seguito, al di là dell’aspetto affettivo, dovresti valutare le sue capacità "pratiche". Ad esempio, ha paura degli sconosciuti? Sa attraversare la strada nel punto giusto e al momento giusto? E’ in grado di comprare il pane contando il resto? Sa telefonare da solo? E’ osservandolo nel quotidiano che saprai valutare con precisione quali sono le attività che può compiere da solo.

Non forzarlo

La cosa più importante è non forzare il bambino a fare qualcosa se veramente non se la sente o se si mostra reticente. Infatti, una nuova esperienza vissuta in modo negativo potrebbe ritardare la sua autonomia, invece di aiutarlo a crescere. Terrà a mente le sensazioni negative e non avrà più voglia di sperimentare nuove attività.

Punta sulla motivazione

Per guidare efficacemente il bambino verso l’autonomia, bisogna puntare soprattutto sui suoi desideri e sulla motivazione. Per fare nascere nel bambino il desiderio di autonomia, bisogna valorizzare ogni nuova tappa, spiegandogli i risvolti positivi (maggiore autonomia significa anche maggiore libertà). E’ necessario che sia consapevole delle nuove cose che potrebbe fare senza essere sotto la costante sorveglianza dei genitori.

Dagli fiducia

Se sei preoccupata per tuo figlio, lui lo sentirà, anche se fai il possibile per nasconderlo. Se sente che non lo riteni all’altezza, dubiterà anche delle sue capacità e perderà fiducia in se stesso. Risentirà dell’ansia dovuta all’idea di dovercela fare da solo.
Tra sette e dieci anni, il bambino avanza all’età della ragione e comincia una via più autonoma. Per aiutarlo, dovrai prima di tutto osservarlo e avere fiducia in lui. Evita quindi di proteggerlo in modo esagerato, altrimenti rischieresti di soffocarlo.


Sylvie Rochefort

Commenta
13/09/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto