Home  
  
  
    I nonni baby-sitter
Cerca

A chi affidare il bambino?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I nonni sono dei bravi baby sitter?

La figura del nonno che va a prendere il nipotino a scuola e della nonna che imbandisce la tavola con ogni ben di Dio per la merenda dei piccini fa parte dell’immaginario collettivo comune. In effetti, molti sono stati i bambini cresciuti e accuditi dai propri nonni, che spesso vivevano in casa e che si prestavano naturalmente al compito per aiutare i loro figli. Ma i nonni sono dei bravi babysitter oppure vanno indirizzati verso comportamenti più responsabili? Scopri le novità in merito su Doctissimo.

I nonni baby-sitter
© Getty Images

L’utilità dei nonni baby-sitter

Le coppie che hanno la possibilità di contare sui propri genitori per quanto riguarda la cura dei figli, sono unanimi nell’eleggere i nonni come i migliori babysitter del mondo. Complici l’affetto provato, la saggezza dell’età e l’esperienza pluriennale nel settore, i nonni sembrano battere bambinaie e amici nel lavoro di baby sitting. Evidentemente, i neo genitori sono più tranquilli se ad occuparsi dei propri pargoli c’è la mamma o la suocera, che sebbene possano viziare con dolci e balocchi i nipotini, presentano quel fattore X necessario alla crescita serena e corretta del bambino, l’amore incondizionato, perché si sa, i nipoti sono figli due volte e i bimbi subiscono il fascino dei nonni a tutte le età. Per non parlare poi del vantaggio economico del poter contare sui nonni: una babysitter deve essere pagata per il proprio servizio, un nonno viene ripagato dal sorriso di suo nipote, che vale più di ogni cifra.  

I nonni sono adatti a fare baby sitting?

Ultimamente, si è fatta strada una consapevolezza che lascia l’amaro in bocca a tutti coloro che nei nonni-babysitter credono: uno studio americano ha diffuso dei dati che riguardano proprio la capacità degli over 60 di avere la situazione sotto controllo ogni giorno con i propri nipoti. In parole povere, i ricercatori della Alabama University hanno messo in guardia genitori e nonni sui reali e ignorati pericoli nell’affidare un bimbo ad una persona anziana: Kathryn Hines, una degli autori dello studio, afferma infatti che molti sono gli errori commessi per ignoranza o per ingenuità da parte dei nonni, a partire dall’uso di girello, peluche e lettino. Il team ha somministrato un questionario di 15 domande, in cui si chiedeva, ad esempio, quale fosse la posizione più adatta per far dormire un bebè, se l’orsacchiotto nella culla on fosse pericoloso e se fosse il caso di posizionare il piccolo nel girello per farlo circolare liberamente per casa. Ebbene, solo la metà dei nonni intervistati sapeva che la posizione supina è l’unica consigliata per scongiurare la morte il culla del neonato, che i peluche nella culla rischiano di far soffocare il piccolo e che il girello provoca dei danni allo sviluppo degli arti inferiori, elementi che non possono essere ignorati visti i progressi della medicina e della ricerca.

Babysitter e nonni in carriera: corsi di aggiornamento

Il presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri ha proposto, insieme a Federanziani, di istituire dei veri e propri corsi di aggiornamento per tutti quei nonni interessati a migliorarsi sul campo del baby sitting, che mirano quindi ad essere più attivi e utili quando si parla dei nipotini. Molti hanno riconosciuto di applicare tecniche educative e metodologie obsolete, che sono state soppiantate da studi e conoscenza applicata dopo la loro esperienza come genitori. Il bello è che i nonni assetati di conoscenza sono numerosi, non solo in Italia: in Germania è stata creata un’associazione che mette a disposizione delle nonne alla pari, disposte a fare da baby sitter presso quelle famiglie che non hanno la possibilità di usufruire di un nonno ma che ne riconoscono il ricco bagaglio culturale che può offrire ai piccini. Negli Stati Uniti si affitta una nonna per i lavori domestici o di baby sitting e un nonno per i lavori di manutenzione casalinghi. Iniziative che lasciano perplessi ma che si rivelano nate da idee geniali: il ritorno ai lavori più semplici, chiave di volta in questo periodi di crisi mondiale in cui tutti cercano di dare una mano offrendo quello che si può. Di studiare, quindi, non si finisce mai, lo dimostrano questo tipo di iniziative, così come di viaggiare. Le nonne alla pari sono disposte a varcare i confini nazionali per mettersi al servizio dei piccini, anche se per ora quest’iniziativa si limita ai nonni tedeschi. In Italia forse non saremo così intraprendenti ma è ammirevole anche solo vedere al buona volontà di persone anziane che fanno del tutto per aiutare le nuove generazioni a crescere serene.

Un nonno può fare la differenza.

Commenta
29/10/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto