Home  
  
  
    La statura
La crescita del bebè
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Accrescimento staturale (statura)

La statura media (lunghezza) del neonato è di circa 50,5 cm nel maschio e 49,5 nella femmina. In condizioni di normalità la lunghezza del neonato è poco variabile da un bambino all'altro, indipendentemente dalla statura dei genitori.

La statura
© Jupiter

In altre parole i neonati hanno pressappoco tutti la stessa lunghezza (tra 49 e 52 cm) e le differenze individuali compaiono in seguito, con il passare del tempo.
La crescita di un individuo è legata soprattutto all'ereditarietà, ed è quindi difficilmente influenzabile da interventi esterni. Il bambino nasce già con una sua potenzialità di crescita staturale, che è possibile migliorare solamente in limiti molto ristretti con un'accurata alimentazione, un giusto apporto vitaminico, una corretta attività sportiva che è, forse, la componente più importante.
Non esistono medicine che fanno crescere! L'ormone della crescita deve essere somministrato soltanto a quei bambini che non ne producono nel loro organismo (sono casi molto rari). La statura di un bambino non ha un andamento costante, ma procede per lo più a sbalzi. Alcuni bambini sembrano non crescere, poiché non mostrano cambiamenti molto evidenti, in realtà aumentano lentamente, ma con progressione costante. Il rilevamento della statura deve essere effettuato, al
massimo, due o tre volte all'anno. Le tabelle tengono conto della variabilità del parametro statura fra un bambino e un altro, indicando i valori limite entro cui il bambino deve ancora essere considerato normale in base a una determinata età.
Tale metodo di valutazione è espresso dalla grafica dei percentili (vedi grafici alle pagg. 98-101): un bambino di tre anni, ad esempio, è considerato normale se misura più di 87 cm e meno di 97 cm. Quindi anche una differenza di 10 cm (pari a oltre il 12%) tra un bambino e l'altro della stessa età è compatibile con la norma. Al di fuori di questi limiti è necessario accertare se esistono problemi o malattie che possono interferire sulla crescita.
Il consiglio è di attenersi alle tabelle dei percentili e nel caso di dubbio rivolgersi al pediatra. Sarà suo compito provvedere a misurare in modo più accurato la statura dei vostri bambini e, se lo riterrà necessario, indirizzarvi verso un centro di auxologia.

Momenti fondamentali nel processo di crescita staturale di un bambino

1. Dalla nascita al 4° anno il bambino cresce 20 cm nel primo anno, 10-12 cm nel secondo, 8-9 cm nel terzo e nel quarto.
2. Dal 5° anno al periodo prepuberale cresce 5-6 cm all'anno.
3. Segue il periodo del cosiddetto scatto puberale, in cui il bambino cresce in media 10 cm all'anno, per circa 2 anni.
4. Dalla pubertà fino ai 18 anni circa è un periodo in cui la crescita è limitata (2-3 cm).

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto