Home  
  
  
    Alimentazione e allattamento
Cerca

Allattamento al seno
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'alimentazione della mamma durante l'allattamento

Non esistono cibi che alterano la quantità e la composizione del latte materno o che comunque sono dannosi per il bambino. La mamma può e deve mangiare quello che desidera o meglio quello che ha sempre mangiato senza cambiare le sue abitudini. Alcune verdure, come cavolo, cardo, aglio, cipolle, asparagi, ravanelli, rape e altre, possono modificare temporaneamente il gusto e l'odore del latte materno. Per questo motivo il bambino può non gradire il latte per qualche poppata.

Alimentazione e allattamento
© Jupiter

In realtà ciò non accade quasi mai. Non è vero che bere birra aumenta la produzione di latte. Non è vero che mangiare molto fa produrre più latte.
Alcune volte la mamma, subito dopo aver allattato, può provare un senso di sete.
In questo caso è bene che beva anche solo della normale acqua! La donna che allatta non deve fumare. Se rinunciare al fumo può rappresentare un sacrificio tale da far assumere alla mamma un atteggiamento negativo nei riguardi del neonato, si scelga di somministrare al bambino un latte artificiale. Ma è un atteggiamento assolutamente da non condividere! La mamma che allatta può fare attività sportiva. Può praticare lo sport preferito.
Si consiglia comunque di evitare un eccessivo dispendio di energie e un'abbondante sudorazione, poiché possono causare una diminuzione della produzione di latte. Allattare non significa essere ammalata. Quindi potete svolgere le vostre attività di sempre, senza però dimenticare che le vostre scelte per un certo periodo devono essere "condivise" con vostro figlio.

Farmaci e latte materno

È consigliabile chiedere sempre un parere al medico che conosce bene la vostra condizione sanitaria quando decidete di assumere un farmaco durante l'allattamento al seno. Per quanto riguarda i farmaci di uso più corrente, e cioè antibiotici, antifebbrili, antispastici, antidolorifici, potete stare tranquille perché la quantità di questi che passa nel latte è esigua e non dà alcun disturbo al bambino. In ogni caso è bene assumere i farmaci consentiti subito dopo la poppata.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto