Home  
  
  
    Il ruttino e il singhiozzo
Cerca

Alimentazione del bebè
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il ruttino e il singhiozzo

Quasi tutti i bambini dopo pochi secondi o minuti dalla fine della poppata fanno il classico ruttino perché durante la suzione, specie se è vigorosa, ingurgitano una notevole quantità d'aria. Se un bambino mangia correttamente, senza introdurre molta aria, può anche non farlo. Ecco quindi dimostrato che non è obbligatorio che il bambino faccia il ruttino, e soprattutto che non farlo non significa cattiva digestione.

Il ruttino e il singhiozzo
© Getty Images

Quasi tutti i bambini dopo pochi secondi o minuti dalla fine della poppata fanno il classico ruttino perché durante la suzione, specie se è vigorosa, ingurgitano una notevole quantità d'aria. Se un bambino mangia correttamente, senza introdurre molta aria, può anche non farlo. Ecco quindi dimostrato che non è obbligatorio che il bambino faccia il ruttino, e soprattutto che non farlo non significa cattiva digestione.
Alla fine del pasto non è sbagliato tenere per qualche minuto il bambino in posizione eretta, appoggiato al petto della mamma, dandogli piccoli colpi sulla schiena. Qualche volta, poco dopo il pasto il bambino messo a dormire si sveglia improvvisamente e piange. Quando la mamma lo prende in braccio fa un "ruttone"... Evidentemente doveva proprio farlo! Nella maggior parte dei casi dopo la poppata compare il singhiozzo, un meccanismo naturale che il bambino mette in atto per "aggiustarsi" lo stomaco.
È quindi per il piccolo una situazione che rientra perfettamente nella normalità, che non deve destare nessuna preoccupazione e bisogna solo lasciare che passi da sola.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Test famiglia

Ti preoccupi troppo dei tuoi figli?

Calcola la data del parto